Certificazione

Vino BIO

Il Reg. 203/2012 ha introdotto le norme tecniche di produzione del vino biologico.

Con l'entrata in vigore del Reg. Ce 203/12 è  possibile certificare il vino classificandolo come "Biologico" e non più come "da uve Biologiche".

A partire quindi dalla vendemmia del 2012 tutti i vini prodotti sono "BIO".

I vini prodotti anteriormente a tale data e in conformità al Reg. Ce 2092/91 o al Reg. Ce 834/07 e quindi certificati come "da agricoltura biologica" possono essere smaltiti fino ad esaurimento delle scorte.

Al momento del passaggio è stata data la possibilità ad alcuni particolari vini prodotti anteriormente alla vendemmia 2012, ma prodotti già in conformità al Reg. Ce 203/12, di qualificarli come "biologici", chiaramente a seguito di particolari verifiche.

Allo stato attuale il Reg. Ce 203/12 è stato inglobato nell'ultimo testo consolidato del Reg. 889/08 (16/04/2014). Le parti relative alle PRATICHE ENOLOGICHE e sue restrizioni sono descritte nell' art. 29 quinquies. Mentre i prodotti e le sostanze autorizzate sono elencate nell'All. IIIV bis.

È necessario fare particolare attenzione ai prodotti elencati nell'All. IIIV bis provvisti di NOTA. Questi prodotti sono considerati di origine agricola, pertanto: se trattasi di LIEVITI (NOTA 1), questi è necessario ricercarli sul mercato come certificati "Biologici"; se con NOTA 2, è necessario ricercarli sul marcato come certificati "OTTENUTI DA MATERIA PRIMA BIOLOGICA". Se non è possibile trovare sul mercato tali prodotti (attraverso l'invio di tre richieste a tre possibili fornitori di tali prodotti) è possibile l'uso degli stessi convenzionali. Vedi Nota Ministeriale 29104/2013.

L'etichettatura del "Vino Biologico" segue la stessa normativa come per tutti gli altri prodotti biologici agroalimentari. Il logo EUè obbligatorio.

Viceversa per i "Vini da uve da Agricoltura Biologica" NON E' POSSIBILE INSERIRE IL LOGO EU.

Bioagricert verifica la conformità della ricetta sul modulo Master24 VINI, nel quale, in seconda pagina sono anche elencate tutte le restrizioni. Il modello deve essere inoltre corredato da un diagramma di flusso e da tutte le schede tecniche degli ausiliari utilizzati.

L'ACETO BALSAMICO NON E' CONSIDERATO PRODOTTO ENOLOGICO, pertanto è fuori dal campo di applicazione del Reg. Ce 203/12 (vedi Nota Ministeriale n. 525/2012)

ESPORTAZIONE VERSO GLI STATI UNITI
Bioagricert è in grado di certificare il Vino che viene esportato verso gli USA o tramite certificazione NOP, o tramite Certificazione EU in equivalenza al NOP. (vedi accordo di Equivalenza tra EU/USA)

In qualsiasi modo si intenda esportare il prodotto (o tramite certificazione diretta o tramite equivalenza) è necessario valutare la conformità della ricetta rispetto allo standard NOP. Si allega a tal proposito una tabella riepilogativa che mette a confronto i due regolamenti.

La certificazione del vino NOP a differenza di quella EU, prevede tre tipologie di classificazione:
- "100% Organic" (in genere solo per prodotti enologici destinati ad un ulteriore stadio di trasformazione)
- "Organic"
- "Made with Organic Grapes"

Il Responsabile di Pratica assegnerà la qualifica dopo aver esaminato la documentazione e a seguito degli opportuni approfondimenti.

ESPORTAZIONE VERSO IL CANADA
Bioagricert non è più accreditata secondo lo standard COR.
È possibile esportare vini in Canada utilizzando la Certificazione NOP.
È infatti in essere un accordo di equivalenza tra Stati Uniti e Canada.

 

DOCUMENTI:

Reg. 889/2008 consolidato

Per visualizzare il documento è necessario effettuare il login oppure registrarsi.