Servizi on-line

Grano duro biologico, in Sicilia via libera alla deroga: si potrà coltivare ogni due anni

grano-duro-1La Sicilia ha chiesto e ottenuto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo una deroga al decreto che, di fatto, limitava la possibilità di coltivare grano duro biologico solo dopo l’avvicendarsi di almeno due cicli di colture principali di specie differenti, uno dei quali destinato a leguminosa.

Il che, tradotto in parole semplici, avrebbe significato che gli agricoltori siciliani avrebbero prodotto grano duro sullo stesso appezzamento una sola volta in un triennio, con un’indubbia penalizzazione economica.

 L’Assessore regionale per l’Agricoltura, Edy Bandiera, dopo avere ottenuto il parere favorevole del Ministero, ha pertanto prontamente emanato un decreto, supportato da adeguata documentazione tecnico scientifica redatta dai rappresentanti dei Dipartimenti di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali delle Università degli Studi di Catania e Palermo, adottando la seguente deroga: “In Sicilia si consente l’adozione di rotazioni quadriennali all’interno delle quali siano previste non meno di tre specie principali differenti, almeno una delle quali leguminosa”.

Si ritorna pertanto alla tradizionale semina biennale del grano duro, che vanta una tradizione secolare, basti pensare alla rotazione grano duro/fava da sempre presente nei nostri ordinamenti colturali.

Leggi l'articolo completo, clicca QUI

News
Prev Next

Evento Fico del 14 ottobre spostato a marzo 2021

26-06-2020 Fiere ed eventi

Alla luce degli sviluppi dell'emergenza sanitaria che fanno ben sperare ma che non forniscono alcuna certezza per i prossimi mesi, abbiamo deciso di spostare l'evento del 14 ottobre p.v. LE ECCELLENZE AGROALIMENTARI ITALIANE SUI MERCATI...

Leggi tutto...

Il DM Rotazioni è in gazzetta!

23-06-2020 Normativa

Fnalmente pubblicato il Decreto MiPAAF n. 3757 ormai universalmente noto come “Decreto Rotazioni” (GU n.156 del 22-6-2020).

Leggi tutto...

SANA RESTART da venerdì 9 a domenica 11 ottobre 2020

16-06-2020 Fiere ed eventi

BolognaFiere dà appuntamento al mondo del biologico e del naturale a Bologna SANA RESTART da venerdì 9 a domenica 11 ottobre 2020.

Leggi tutto...

Pubblicato il Reg.CE 771/2020 che modifica il Reg. CE 1333/2008 sugli additivi

15-06-2020 Normativa

È stato pubblicato il Reg.CE 771/2020 che modifica il Reg.CE 1333/2008 sugli additivi.

Leggi tutto...

Certificazione biologica a Taiwan!

11-06-2020 Normativa

Bioagricert ha siglato un accordo di collaborazione con ECO Garden Co Ltd per ottenere la certificazione biologica di Taiwan. Per informazioni amalia.rueda@bioagricert.org

Leggi tutto...

Esportazioni verso Taiwan: cambiano le regole!

19-05-2020 Normativa

A partire dal 31/05/2020 le modalità di export di prodotti biologici verso Taiwan cambiano per via dell'entrata in vigore della norma di settore taiwanese.

Leggi tutto...

Importazione prodotti bio da Paesi Terzi: aggiornamenti al 08/06/2020

20-04-2020 Normativa

Scopri tutti gli aggiornamenti e le novità in tema di importazione prodotti bio da Paesi Terzi!

Leggi tutto...

A Pasqua nuovo decreto sul biologico

15-04-2020 Normativa

Dopo un lungo e travagliato percorso di consultazione che ha coinvolto anche la Conferenza permanente Stato-Regioni, lo scorso 9 aprile è stato sottoscritto dal Ministro Bellanova il DM n. 3757 che modifica il DM 18...

Leggi tutto...

Importazioni: due comunicazioni dalla Repubblica di Corea

05-04-2020 Normativa

NAQS. Agenzia governativa della Corea del Sud specializzata nella gestione della qualità agroalimentare, ha inviato due comunicazioni in termini di deroghe, vista la situazione in essere a livello planetario, sulle modifiche introdotte a inizio anno. Leggi...

Leggi tutto...

Covid-19: procedura straordinaria per l'esecuzione delle attività di controllo

19-03-2020 News

Covid-19: procedura straordinaria per l'esecuzione delle attività di controllo

SPETT.LI AZIENDE Come ormai noto in questo periodo di emergenza e restrizioni, abbiamo il dovere di salvaguardare la salute dei nostri e dei vostri collaboratori, ma soprattutto abbiamo il dovere, per quanto possibile di non essere...

Leggi tutto...